Newsletter:
Cerca nel sito:
Home Page i nostri autori catalogo tavole da trattati antichi notizie novità email Home Page Home Page

Notizie

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 [27]
9/5/2007 -
Lo star system dell'architettura per l'isola del superlusso

L’Ente per lo Sviluppo Turistico della città di Abu Dhabi ha deciso di procedere al restyling ed allo sviluppo dell’isola di Saadiyat che è prospiciente, per farne un luogo turistico e culturale di superlusso. Il programma è di realizzare, per il 2018, un satellite della capitale con ogni attrazione possibile sfruttando i 30 chilometri di costa e la superficie, per ora coperta di foreste e pressoché disabitata. Sono stati invitati i grandi nomi dell'architettura contemporanea: Zaha Hadid, che farà un Performing Arts Centre, Frank O. Gehry, che sarà impegnato nell’ennesimo Guggenheim Museum, e Jean Nouvel, che realizzerà un museo di arte classica, mentre Tadao Ando si misurerà con un acquario e museo del mare. In tutto, settanta grandi studi saranno convocati per realizzare questa grande opera, possibile per chi possiede il 10% delle risorse petrolifere del mondo ed i conseguenti profitti.




12/4/2007 -
Il mistero dell'acustica nel teatro antico

L'enigma della perfezione acustica del teatro antico non ha mai cessato di appassionare visitatori e studiosi. Scriveva l'architetto romano Vitruvio "grazie allo studio dei teatri, secondo la scienza dell'armonia, gli antichi aumentavano il potere della voce". Vitruvio ( vai al catalogo) attribuisce il portentoso comportamento del suono nel teatro antico alla notevole pendenza delle gradinate, che avrebbero avuto l'effetto di corroborare la voce man mano che questa saliva. Lo stesso non avviene nei moderni teatri coperti, come dimostra il fiasco del Lincoln Center di Beranek nel 1962. Una interessante ipotesi elaborata da due studiosi del Georgia Institute of Technology pone l'accento sul comportamento diffrattivo (la diffrazione di un'onda sonora è il cambiamento di direzione nell'avanzamento) delle gradinate semicircolari: agli spettatori, oltre al suono diretto proveniente dal proscenio e a quello riflesso dalla parete che lo delimita, giunge anche la diffrazione multipla delle gradinate che si trovano alle loro spalle, le quali agiscono in pratica da retro-riflettori. Sul tema dell'acustica teatrale e sugli strumenti di previsione e riproduzione del suono, si veda il saggio "La rinascita del teatro antico" ( vai al catalogo) di A. Mazzeo.




14/3/2007 -
Mantova, mostra e conferenze su Jean Prouvè

In occasione del trentennale del Centre Pompidou, di cui fu presidente della giuria che scelse il progetto di Rogers e Piano, Palazzo Te di Mantova dedica, fino al 22 aprile, una retrospettiva a Jean Prouvè, uno dei padri della progettazione dell’oggetto tecnico, dal titolo “La Poetica dell’Oggetto Tecnico”. Inoltre insieme alla mostra è stato organizzato un ciclo di conferenze intitolato “Jean Prouvè. Un maitre ferronier” dal Centro Cultura di Palazzo Te e della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Sabato 17 marzo, alle 11.30, interverranno Massimiliano Fuksas e Catherine Prouvè, figlia del protagonista, sul tema “dettaglio non dettaglio”. Nelle settimane successive, tra gli altri interventi, quelli di Arturo Dell’Acqua Bellavitis, Jan Kaplicky, Angelo Mangiarotti, Cristina Morozzi e Italo Rota.




i nostri autori catalogo tavole da trattati antichi notizie novità Home Page
created & hosted by MONDOWEB